XX Edizione “Rassegna Nazionale di Poesia e Narrativa “Anna Malfaiera”

Rassegna 2016

XIX edizione della Rassegna Nazionale di Poesia e Narrativa “Anna Malfaiera”

Siamo giunti alla XIX edizione della Rassegna Nazionale di Poesia e Narrativa “Anna Malfaiera”  Città di Fabriano patrocinato dal Comune con il sostegno della Fondazione Carifac.

La rassegna ha l’intento di valorizzare le attitudini poetiche dei ragazzi , di avvicinarli all’arte dello scrivere, di offrire loro uno stimolo ad aprirsi, a comunicare i loro problemi.

Sono oltre 700 i lavori inviati quest’anno alla giuria , numerose le scuole partecipanti  provenienti da tutta Italia; dalla Sicilia fino ai paesini del confine italiano.

Il 10 maggio alle ore 16.00 vi aspettiamo numerosi al Teatro Gentile per la giornata conclusiva di premiazione.

Informazioni utili per gli ospiti

Per coloro che intendono visitare il Museo della Carta, il Comune ha previsto per gli studenti un biglietto ridotto a € 3.70 e l’ingresso gratuito per i docenti.

Orari: 9.30- 13.30   14.30 – 18.30

Prenotazioni n. 0732. 22334

www.museodellacarta.com

Per la visita alle Grotte di Frasassi

orario ingressi 10.00 – 11.00 – 12.00 – 14.30 – 16.00 -17.00

Per prenotazioni telefonare allo 0732. 90090   90080

Per il pernottamento e la ristorazione potete rivolgervi alle seguenti strutture convenzionate:

  • Hotel 2000                         www.2000hotel.it                     tel. 0732. 251160
  • Janus Hotel                        www.hoteljanus.it                    tel. 0732 4191
  • Agriturismo IL GELSO          www.ilgelsoagriturismo.com     tel. 0732 736099

 

Alcuni momenti della passata edizione.

XVIII Rassegna Nazionale di Poesia e Narrativa

manifesto-ocraa

Giornata della Memoria

3_retrocd

La Società Dante Alighieri Comitato di Fabriano, in collaborazione con il Comune di Fabriano e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio e Cupramontana, ha programmato per il 27 gennaio 2014 ,“giornata della memoria”, una settimana di eventi culturali e di riflessione con il contributo e la partecipazione di molti cittadini fabrianesi. 3_retrocd

La settimana dal 24 gennaio al 2 febbraio ha previsto diversi appuntamenti tra cui la proiezione del film “Deportati (andavano al passo e cantavano)” di Mauro Allegrini.

Il film è tratto dall’opera teatrale “L’istruttoria” di Peter Weiss ed è incentrato sulle testimonianze deposte durante il processo tenuto nel 1965 a Francoforte, in cui fu giudicata la manovalanza che collaborò con i nazisti nel campo di sterminio di Auschwitz.

La settimana si è aperta  con l’inaugurazione di una mostra fotografica e pittorica rimasta aperta dal 24 al 30 gennaio presso la Nuova Galleria delle Arti in via Gioberti n° 7.

All’interno della mostra, il giorno 27 gennaio, il gruppo “Artemisia” ha letto alcuni brani sulla vita di donne ebree.
2_interno

La mattina del 27 gennaio, presso la multisala Movieland, c’è stata una prima proiezione del film “Deportati (andavano al passo e cantavano)” destinata ai soli studenti delle scuole superiori mentre alle ore 21, sempre presso la multisala, il film è stato presentato alla cittadinanza.

1_copertina_nuova

 Le proiezioni sono state ripetute nei giorni 28, 29 e 30 Gennaio alle ore 17:30 presso la Nuova Galleria delle Arti e il giovedì 30 gennaio alla Sala Avis.

Domenica 2 febbraio alle ore 15.30, presso l’Oratorio della Carità, la settimana della memoria si è conclusa con  una conferenza seguita da un dibattito aperto a tutta la cittadinanza a cui sono intervenuti: Bruno Coen, presidente della Comunità Ebraica di Ancona, don Giovanni Varagona, assistente spirituale del carcere “Barcaglione” di Ancona, e il prof. Terenzio Baldoni, storico fabrianese.

In questo evento molte realtà del territorio hanno collaborato insieme per rendere un doveroso ricordo a fatti accaduti nella storia dell’umanità che non possono essere dimenticati, ma che devono invitarci ad essere sempre attenti a che tutto ciò non si verifichi mai più.

XVIII Rassegna Nazionale di Poesia

Rassegna

XVII Edizione della Rassegna Nazionale di Poesia e Narrativa “Anna Malfaiera”

Anche quest’anno uno degli eventi più attesi nella vita culturale della città: la Rassegna di Poesia e Narrativa per le Scuole “Anna Malfaiera”, organizzata dal Comitato di Fabriano della Società Dante Alighieri, è giunta alla sua diciassettesima edizione, e, bando alle superstizioni, si è rivelata più vitale e interessante che mai.

Nelle righe che seguono, un cronaca dal cuore di questa ormai tradizionale, ma sempre innovativa,  iniziativa.

Teatro Gentile. E’ domenica 19 maggio 2013 e sono le 16.30. Il teatro è già affollatissimo. C’è solo qualche scuola che telefona preoccupata perché ritarderà di qualche minuto. Sbirciando dietro il sipario chiuso si ammira un pubblico stupendo, composto da bambini e giovani studenti accompagnati dai docenti e dalle loro famiglie.

E’ tempo di iniziare. Il sipario si apre e tocca ad una coreografia hip hop, eseguita dai ragazzi capitanati da Martina e Patrizio, ad aprire le danze. Bravissimi, infiammano subito il pubblico .

Già da questo primo momento si capisce che il pomeriggio promette bene. La simpatica Simona di Leo, presenza ormai tradizionale come presentatrice di questo evento, introduce la lettura di alcune poesie che abbiamo scelto fra le tante selezionate.

Diamante e Rosa le leggono con trasporto, sullo sfondo di una dolce melodia, accompagnati da proiezioni che, alle loro spalle, ne riportano i testi .

Inizia la consegna dei riconoscimenti: ben trentacinque scuole, primarie e secondarie provenienti da tutto il Paese, saranno premiate. Gli studenti mostrano una grande emozione, i più piccoli in modo particolare. Del resto, quest’anno abbiamo riscontrato una grande partecipazione di scuole primarie. Il bilancio di questa edizione è assolutamente positivo:  65 scuole da tutta Italia hanno aderito all’iniziativa; quasi tutte le regioni di Italia sono presenti,  compresa (un’isola: )la  Sicilia. In base alla qualità del materiale inviato, sono state selezionate per la premiazione e l’inserimento nella relativa pubblicazione 47 istituti, esaminando, e spesso apprezzando, quasi 800 componimenti poetici e più di 200 testi narrativi.

Nei giorni precedenti diverse sono state le telefonate di persone che ci comunicavano il loro rammarico nel non poter essere presenti, ma purtroppo la crisi economica ha impedito gli spostamenti di molte famiglie provenienti da regioni lontane.

Dietro le quinte insegnanti e familiari ringraziano per questa opportunità data ai ragazzi di cimentarsi nella scrittura e di portare alla luce i loro sentimenti e le loro emozioni. Ed è proprio questo che le commissioni che selezionano gli elaborati hanno notato:  è l’occasione per avere il riflesso di una generazione che senza filtri si esprime, che comunica e che forse aspetta da noi adulti le risposte alle loro domande. I ballerini si esibiscono  in altri due numeri di danza per la gioia dei presenti.  Fra hip hop e musica leggera, un po’ di classico è d’obbligo: Matteo Pastuglia, sedicenne studente al V anno del Conservatorio Rossini di Pesaro incanta il pubblico eseguendo alla chitarra classica  il Preludio n. 1 di H. Villa Lobos… cinque minuti di autentica maestria per uno studente tanto giovane.  Le premiazioni proseguono scorrevolmente, in modo ritmato e coinvolgente. Anche quest’anno partecipa alla rassegna la Casa Circondariale di Chiavari, e la poesia di un detenuto è stata selezionata. Si intitola “Nel silenzio”, è una poesia struggente che ci ha profondamente colpito. La direttrice dell’istituto di detenzione ci ha ringraziato per questa opportunità che rappresenta per i detenuti un motivo di orgoglio ,un piccolo riscatto sociale.

Il pomeriggio sta per concludersi, anche gli ultimi premiati ricevono la pubblicazione contenente le opere selezionate e una filigrana del Museo della Carta che quest’anno è stata sapientemente incorniciata da Maria Pia Zepponi , artigiana della carta, e aspettano che il loro momento venga immortalato dallo scatto fotografico di Debora, la nostra fotografa ufficiale.

In meno di due ore la premiazione  giunge al termine grazie anche alla bravura  di  Simona di Leo, che ci ha regalato, assieme una conduzione brillante e piacevole, due  momenti di recitazione molto divertenti. Uno in particolare , la lettura della poesia “Se non c’è la bisnonna”,  dedicata da uno studente alla bisnonna novantenne che per l’occasione era seduta in prima fila, è stato davvero simpatico.

La Società Dante Alighieri di Fabriano porge un grande ringraziamento alla Fondazione Carifac e all’Ing. Francesco Merloni,  dal momento che senza il loro contributo l’evento non sarebbe stato possibile. Si ringrazia anche il Punto Verde di Maria Cimarra per la collaborazione nell’addobbo floreale.

Il ringraziamento va a tutte le scuole che hanno partecipato e alle componenti della giuria : Simona Baldoni, Roberto Beltrame, Maria Carmenati, Claudia Maria Cozza, Doris Battistoni, Tiziana Corvi, Lina Garofoli, Carla Mancini, Valeria Carnevali, Luciana Corvi, Mirella Incerti, Mara Mariotti.  Va inoltre ai ballerini hip – hop,  a Diamante Balducci e Rosa de Bustis.

Un particolare ringraziamento va a Luciana Corvi per tutto l’impegno e il servizio che ogni anno mette in questa manifestazione e a  Mirella Senigagliesi.

Al termine dell’evento i volti sorridenti di Andrea Barbarossa e Tonino Solinas sembrano dire che tutto sia andato per il meglio.

Il Presidente

Doris Battistoni

Sulla nostra pagina FB le foto della premiazione

Foto della Rassegna Nazionale di Poesia e Narrativa “Anna Malfaiera”

Per acquistare le foto della Rassegna visitate il sito www.newzoom.fotonegozi.it  poi cliccate su gallery. Troverete l’album con le foto della premiazione.

FESTA DELL’EUROPA – Progetto “Destinazione Futuro”

Il 9 maggio 2013 nell’ambito del progetto “Destinazione Futuro” e nel giorno della Festa dell’Europa siamo stati invitati al Ridotto del Teatro delle Muse in Ancona per partecipare all’evento conclusivo. Il Progetto- Destinazione Futuro- vuole rappresentare un viaggio alla scoperta di una nuova dimensione, quella europea, del vivere sociale. I ragazzi delle scuole marchigiane sono stati invitati a scoprire diritti, doveri e nuove opportunità del loro status di CITTADINI EUROPEI ed a comunicarlo ai loro coetanei in modo innovativo , utilizzando linguaggi e modalità di comunicazione a loro vicini con i quali comunicare a tutti, quanto hanno appreso, scoperto sull’Europa e sui fondi strutturali. Anche il nostro progetto A.L.I.S. Apprendimento Lingua Italiana Stranieri  è stato realizzato  con i fondi strutturali dell’Europa ,e per il buon andamento del corso siamo stati premiati.  Il progetto vede coinvolti diversi soggetti: l’UniFabriano , Ente Gestore, la Società Dante Alighieri di Fabriano, l’Istituto Comprensivo Aldo Moro,  l’Istituto Comprensivo Marco Polo,  l’Istituto Comprensivo I. Romagnoli,  l’Istituto Comprensivo Cerreto D’Esi e il Comune di Fabriano. Siamo andati con tutti i nostri ragazzi dei corsi di italiano. Nello spazio a noi riservato abbiamo illustrato il progetto, proiettato un video che mostrava come si svolgono le nostre lezioni e le attività che accompagnano il progetto .Inoltre due mamme straniere ,che frequentano il corso di italiano a loro dedicato, hanno raccontato della difficoltà di vivere in un paese straniero senza conoscerne la lingua. Non potevamo andarcene senza lasciare una nota di colore e allegria: alcuni ragazzi del Punjab si sono esibiti in una danza del loro paese. Era ormai tempo di ritirare il premio e  di far  rientro a Fabriano.

Un sincero ringraziamento alla Regione Marche da noi tutti.

Il Presidente

Doris Battistoni

La platea del Ridotto del Teatro delle Muse

La platea del Ridotto del Teatro delle Muse

 

Presentazione progetto A.L.I.S.

Presentazione progetto A.L.I.S.

 

Le mamme del corso di italiano

Le mamme del corso di italiano

Danza del Punjab

Danza del Punjab

Premiazione progetto A.L.I.S.

Premiazione progetto A.L.I.S.

Studenti e docenti del corso A.L.I.S.

Studenti e docenti del corso A.L.I.S.

 

 

Lettera del presidente della Dante Fabriano

Carissime amiche, amici,

gli appuntamenti con il CINEMA DENTRO DI TE sono terminati. La straordinaria partecipazione di pubblico al corso ha reso questo progetto un evento, che è stato un piacere condividere con tutti voi e motivo di soddisfazione per noi.

Per sei incontri ,nell’arco di un mese, alla Multisala Movieland si sono ritrovati giovanissimi, non più giovani, studenti, docenti, madri e figli, cinefili di ogni età, per ascoltare le storie del cinema e per riflettere sulle proprie storie.

Il regista Giovanni Covini ha avuto la splendida capacità di calamitare l’attenzione di un pubblico numeroso e straordinariamente eterogeneo, sempre attento, indice di un sentire profondo e di vera partecipazione emotiva.

Al termine di questo viaggio nel cinema e dentro di noi sappiamo che possiamo essere spettatori più consapevoli, che un’immagine non è sempre ciò che appare in tutta la sua evidenza, ma che in realtà è superficie di una profondità più complessa. Sappiamo inoltre che le storie proiettate sullo schermo ci appassionano quanto più ci ritroviamo in quelle trame e nei suoi personaggi. Certamente è solo l’inizio di un percorso che attraverseremo ancora.

Giunti al termine di questa esperienza vorrei ringraziare la Fondazione Carifac e lo Janus Hotel che hanno reso possibile tutto questo, i ragazzi del Consiglio Comunale Junior per il loro entusiamo , il Comune di Fabriano e l’assessore Patrizia Rossi ,il CTP- EDA del Liceo Scientifico V.Volterra per l’imponente lavoro di segreteria , la Multisala Movieland e Cesare Ramazzotti per i suoi preziosi consigli.

Grazie anche all’assessore Giorgio Saitta, a Gianluca Chiodi, a Gabriele Guglielmi,a Fernanda Dirella, ad Antonella Chiari, a Maria Mariotti e a Salvatore Maio, studente del Liceo Artistico Mannucci ,per aver curato il progetto grafico della locandina.

Grazie a tutti

Doris Battistoni

 

 

Il cinema dentro di te

Cinema

Scarica la locandina